Genova, nuovamente sequestrati i Bagni Liggia

di Edoardo Cozza

Sigilli a tutta la struttura, abitazione del titolare compresa, dopo la decisione del tribunale del Riesame che ha accolto il ricorso del pm Cotugno

Genova, nuovamente sequestrati i Bagni Liggia

Nuovo capitolo giudiziario nella storia infinita dei Bagni Liggia di Genova Sturla, al centro di una battaglia per la concessione. Il tribunale del Riesame ha annullato il dissequestro di tutta la struttura, compresa l'abitazione del titolare. A inizio dicembre il pm Walter Cotugno aveva chiesto e ottenuto il sequestro e il titolare e la sua famiglia erano stati allontanati da casa. Dopo alcuni giorni il giudice per le indagini preliminari aveva accolto l'istanza di dissequestro avanzata dall'avvocato Michele Ciravegna.

Il pm ha impugnato il dissequestro e il Riesame lo ha accolto sostenendo che comunque vi è una occupazione senza titolo visto che le norme europee superano le leggi statali di proroga delle concessioni. Il legale impugnerà in Cassazione. La vicenda va avanti da anni ed era partita da un muretto che, secondo l'accusa, era abusivo.