Condividi:


Genova, litiga con la fidanzata, lancia il telefono e colpisce l'amica: labbro suturato e denuncia

di Alessandro Bacci

L'episodio avvenuto in via Jori, il 26enne pregiudicato denunciato per deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti in viso

Una notte trascorsa in casa tra amici si è trasformata in un'accesa litigata. La Polizia di Stato di Genova ha denunciato un 26enne peruviano, pregiudicato, per il reato di offesa di persona diversa da quella alla quale l’offesa era diretta (art. 82 c.p.) e deformazione dell’aspetto della persona mediante lesioni permanenti in viso.

Gli operatori sono intervenuti nelle prime ore del mattino a seguito di una lite in un appartamento in via Jori. Il 26enne aveva passato la notte in compagnia di alcuni amici e della fidanzata e per futili motivi ha litigato con quest’ultima. Per la rabbia le ha lanciato contro il proprio telefono cellulare ma ha sbagliato mira e ha colpito l’amica che, accompagnata all’ospedale, è stata suturata al labbro superiore e dimessa con 10 giorni di prognosi.