Condividi:


Genova, la nuova struttura del Mira Lanza porterà circa 400 nuove assunzioni

di Gregorio Spigno

L'assessore allo Sviluppo economico, Stefano Garassino, ha assicurato: "Parecchia anche l'occupazione femminile"

"Stiamo curando tutta la parte pre-progettuale - ha detto Garassino -. Non diciamo ancora nulla nello specifico perchè si sta preparando un progetto che verrà visionato da sindaco, giunta e municipio. Nel momento in cui ci sarà qualcosa di più definito lo faremo vedere in un'assemblea pubblica, perchè vogliamo che sia un'operazione condivisa anche con il quartiere".

Sulle nuove possibilità di impiego: "Porterà sicuramente numerose assunzioni, proprio perchè all'interno dell'ex Mira Lanza ci saranno una serie di insediamenti che porteranno posti di lavoro, quindi anche un indotto per il quartiere. Il progetto, che a breve faremo vedere, è molto bello e cambierà quell'area: da degradata diventerà bella. In più dovremmo anche riuscire a far sì che si raddoppi via Lepanto, una richiesta portata avanti da anni dai cittadini di Rivarolo causa traffico".

"Ci sarà anche un concorso per fare un monumento al Mira Lanza, che mi sembra giusto e doveroso per ricordare una gloriosa azienda con sede a Genova che è rimasta un po' nei cuori".

"L'azienda di costruzione chiederà a chi ha intenzione di andare all'interno una sorta di protocollo d'intesa che preveda che chi sarà lì possa prendere dipendenti che provengano soprattutto dal territorio, che è uno di quelli con il più alto tasso di disoccupazione. Dovrebbe esserci anche parecchia occupazione femminile, anche part-time, e verrà favorito chi in questo anno di Covid è stato più penalizzato dal punto di vista lavorativo".