Condividi:


Genova, auto pirata su gruppo di ragazzi: quattro feriti, due ragazze gravi

di Redazione

In piazzetta Pedegoli a Quezzi: la vettura rinvenuta in via Tortona nei pressi dell'abitazione del proprietario che però non è stato ancora rintracciato

Grave incidente stradale poco prima di mezzanotte in piazzetta a Pedegoli, a Quezzi, nella parte alta di Marassi: una Bmv pare guidata da un ventenne dopo essere uscita di strada e divelto alcuni paletti che delimitano l'aria al traffica ha travolto e ferito quattro ragazzi che stavano chiaccherando nella piazzetta: due ragazze sono state trasferite in ospedale in codice rosso, altri due feriti sono stati soccorsi in codice giallo

L'impatto dell'auto contro i paletti e alcuni scooter posteggiati è stato così violento che ha provocato anche un incendio della vettura: l'automobilista pirata approfittando della confusione è riuscito ad allontanarsi a bordo della macchina danneggiata in direzione di Marassi.

Grazie al numero di targa gli agenti della polizia locale hanno poi rinvenuto la vettura in via Tortona, nei pressi dello stadio di Marassi, la strada dove risulta abitare l'intesatario della macchina, che però non sarebbe in casa ed è ora ricercato. Si tratterebbe di un ventenne. Ovviamente tutto da dimostrare ancora che il pirata a bordo della vettura fuggito da Quezzi sia la stessa persona a cui è intestata. Per questo potrebbero essere importanti le testimonianze dei tanti giovani che hanno assistito all'incidente. 

In piazzetta Pedegoli sono state inviate numerose pattuglie della polizia locale con il commissario di turno, l'auto medica del 118 e almeno sei ambulanze giunte da più parti della Valbisagno.