Genova, amaro appello di un gestore dei bagni, "domani non venite al mare"

di Michele Varì

Il titolare dei Surf di corso Italia: "La mareggiata mangerà parte della spiaggia, impossibile garantire la distanze sociali"


"Sabato non venite in spiaggia perchè potremmo avere problemi a garantire il distanziamento sociale...", è uno dei tanti paradossi indotti dall'emergenza Covid19, stavolta la quaratena colpisce gli stabilimenti balneari. 

A lanciare l'insolito appello è Maurizio Puccio, titolare dello stabiliento balneare Centro Surf di lungomare Lombardo di corso Italia: "Venerdì sera (quuesta sera ndr) e domani, sabato, è prevista una forte mareggiata che permetterà al mare di mangiarsi almeno dieci metri di spiaggia, dunque sarà ancora più difficile garantire il distanziamento sociale ai bagnanti". 
Per questo il gestore dello stabilimento balneare è costretto, con grande onestà, a invitare i bagnanti a non andare in spiaggia anche se sarà "una bella giornata di sole". Il tempo, dice ancora Puccio, dovrebbe stabilizzarsi a metà di giugno, come accade ogni anno.