Genoa- Spal 2-0, due colpi dei campioni e il Grifone tiene accese le speranze

di Marco Innocenti

Rossoblu in pieno controllo per tutto il match, con i lampi di Pandev e Schone e in mezzo il rigore fallito da Iago Falque

Genoa- Spal 2-0, due colpi dei campioni e il Grifone tiene accese le speranze

Prendiamo a prestito le rime dantesche per dire che, stavolta, il Grifone è davvero tornato "a riveder le stelle" dopo un lungo viaggio agli inferi. Perché finalmente il Genoa trova i primi tre punti di questo mini torneo post covid e lo fa nel giorno più importante, nella prima delle quattro sfide che potrebbero decidere un'intera stagione. Contro la Spal, il Grifone parte un po' contratto ma poi, col passare dei minuti, la sensazione è che la squadra possa mettere in campo la mentalità giusta per portare a casa i punti necessari a piazzare il controsorpasso sul Lecce, almeno per qualche ora.

Il goal di Pandev è frutto del maggior tasso tecnico di Iago Falque ma soprattutto dello stesso macedone, anche stavolta una spanna sopra agli altri sia dal punto di vista della classe che dell'intelligenza tattica, due doti che gli permettono di sapere sempre in anticipo cosa fare e quando farlo. Colpo da biliardo sul secondo palo e palla in rete, insieme alle tante paure degli ultimi giorni.

Pochi minuti dopo, al fischio di Guida che assegna al Genoa il 15esimo rigore della sua stagione, in molti hanno pensato "Ok, è fatta". Però il Grifone ormai dovrebbe aver insegnato a tutti che non bisogna mai essere troppo sicuri. E infatti Iago Falque s'inventa un tiraccio a mezz'altezza che Letica addirittura riesce a bloccare, seppure in due tempi.

La Spal però è davvero poca cosa e non sembra nemmeno avere più le forze, atletiche e mentali, per provare almeno a dire addio a testa alta a questa Serie A. E così, nella ripresa, è sempre il Genoa a tenere il pallino del gioco, arrivando meritatamente al raddoppio con un calcio di punizione magistrale del suo giocatore più discusso: Lasse Schone. Il danese sfodera la specialità della casa e supera Letica per il 2-0 che mette al sicuro la vittoria già al 53'. Il Genoa ha poi anche il merito di non accontentarsi, continuando a macinare gioco e tenendo la Spal nella propria metà campo anche dopo il doppio vantaggio. 

Quattro sfide decisive, si diceva, con Spal, Torino, Lecce e poi il derby. La prima è andata. Sotto con le altre tre. Ma senza patemi, in fin dei conti, in palio, c'è solo... la Serie A