Condividi:


Coronavirus, l'Ordine dei Medici di Genova: "A fine agosto con questi numeri è un fallimento"

di Alessandro Bacci

Alessandro Bonsignore: "La ricreazione è finita, aspettavamo questi numeri ad ottobre"

"Dimentichiamoci quello che è successo ad agosto, la ricreazione è finita. Arrivare a fine agosto con già 1500 contagi è stato un fallimento delle misure di protezione individuale, aspettavamo questi numeri a ottobre non certo ad agosto." Alessandro Bonsignore, vice presidente dell'Ordine dei Medici di Genova, lancia un appello ai genovesi e ai liguri in vista della stagione autunnale. L'aumento dei contagi di agosto preoccupa i medici: "È vero che sono maggiormente asintomatici e più giovani, ma sono giovani che hanno abbassato la guardia e che fanno rientro nelle famiglie. Dobbiamo assolutamente evitare che ci possano essere seconde ondate non gestibili."

Bonsignore ha poi toccato un altro argomento fondamentale, ossia quello della quarantena: "Se è stato dimostrato che ci sono dei casi di contagio a distanza di 14 giorni non può essere che per motivi di comodità si riduca la quarantena a sette o dieci giorni, perchè così la popolazione può circolare. Se la scienza non dimostra che ci siamo sbagliati per mesi, la quarantena deve rimanere di 14 giorni. Altrimenti generiamo confusione tra gli operatori, nervosismo tra i cittadini e un clima globalmente non idoneo a gestire una fase emergenziale."

Infine l'invito di Federico Pinacci, segretario dell'Ordine dei Medici di Genova: "Abbiamo una stagione invernale che si avvicina. Se non vengono fatti i vaccini antinfluenzale e antipneumococcico, la febbre e il sintomo respiratorio può essere scambiato per il covid. Invitiamo tutti, ma veramente tutti, non solo quelli a rischio a vaccinarsi. Si possono prospettare degli scenari problematici, anche solo l'allarme sociale è veramente un grosso problema. Io invito tutti a vaccinarsi, cittadini e operatori, chiuqnue possa vaccinarsi.