Condividi:


Coronavirus a Spezia, la preoccupazione della gente per le vie del centro

di Marco Innocenti

L'ordinanza per il quartiere Umbertino? Una decisione che divide

Qualcuno preferisce tirare dritto, qualcun altro invece si ferma davanti ai nostri microfoni e confessa di essere preoccupato per il crescente numero di casi di positività al covid registrati negli ultimi giorni alla Spezia. Per le vie del centro cittadino non mancano le persone ma tutti, proprio tutti, indossano la mascherina. Qualcuno, al massimo, se la toglie per una sigaretta o per addentare la focaccia.

“Mi preoccupa molto – ci racconta una signora a passeggio col cagnolino – Però siamo in Serie A e siamo tutti felici. E guardi che io sono tifosa, eh! Si doveva agire diversamente però. Il sindaco dice che non c’è correlazione? Allora siamo tutti contenti, lui lo sa. Non condivido nemmeno l’ultima ordinanza perché se passo da una parte del marciapiede mi posso ammalare e se invece passo dall’altra parte non mi posso ammalare? Una scelta che non mi convince”.

“Sono preoccupato e credo che la decisione del sindaco sia stata giusta ma andava estesa a tutta la città – commenta invece un signore - perché la situazione è grave. Non avrei invece rinviato l’apertura delle scuole ma questa non è responsabilità diretta del comune”.