Condividi:


Campomorone, svastica sul muro dell'Anpi: la risposta è artistica e ironica

di Marco Innocenti

Il simbolo è comparso nella notte proprio sotto la targa della sezione Passo Mezzano

Due svastiche, una sul muro sotto la targa della sede e l'altra sulla porta. E' successo nella notte a Campomorone, in Valpolcevera, davanti alla sede Anpi Passo Mezzano. La risposta dei soci, al di là della condanna del gesto, è stata però originale e, per così dire, anche artistica: si sono ritrovati tutti insieme e si sono lasciati andare ad un "attacco d'arte", disegnando una bimba che getta la svastica nel cestino dell'immondizia. L'altra, quella sulla porta, è stata invece trasformata in una mosca che viene cacciata con un retino.

"Abbiamo voluto combattere con l'ironia l'immagine di una svastica, odioso simbolo nazista che ha sporcato il muro della nostra sede - hanno scritto su Facebook i soci della sezione - Abbiamo disegnato una bambina, tutta rosa, che la getta nel cestino. Un rifiuto insomma. Grazie a tutti gli amici dell'ANPI e grazie a tutti i cittadini che ci hanno applaudito, incoraggiato e si sono complimentati con noi".

"Volevamo scrivere che a Campomorone si sta assistendo ad un'ondata di fascismo - aggiungono - Crediamo sia opportuno definirla come un'ondata di cretini... Una cosa è sicura: queste cose irritano, certo, ma non intimidiscono nessuno di noi".