Condividi:


Benevento-Spezia 0-3, Aquile a valanga. Tre punti d’oro per la salvezza

di Alessandro Bacci

I liguri dominano la sfida contro una diretta concorrente, Pobega apre le danze, Nzola trova la doppietta

Lo Spezia dimostra ancora una volta che la Serie A può essere il suo palcoscenico. Contro il Benevento la squadra di Italiano vince con un netto 3-0 al termine di una sfida dominata. Il tridente Agudelo-Nzola-Gyasi mette in crisi i campani quasi mai pericolosi dalle parti di Provedel.

Nel primo tempo i ritmi sono blandi. Le due squadre si studiano e creano poche occasioni da goal. Al 28', però, arriva la fiammata dello Spezia con Ferrer che pennella un cross per Pobega. Il centrocampista tira al volo e insacca il pallone dell'1-0. Il Benevento reagisce subito con Sau che va vicino alla rete con un tiro potente ma centrale, gran parata di Provedel. Lo Spezia si ricompone e riprende in mano la gara. Il primo tempo termina con il vantaggio meritato delle Aquile.

Nella ripresa i liguri dimostrano maggiore forza e convinzione. Al 51' Agudelo prova il tiro a giro dal limite dell'area ma il pallone si stampa sulla traversa. Il Benevento crea poche occasioni da goal e lo Spezia ne approfitta. Al 64' Gyasi salta un uomo sulla sinistra e crossa al centro, Nzola ringrazia e con il piattone spinge il pallone in rete. 2-0 e padroni di casi scossi. Cinque minuti più tardi ancora Nzola con un gran colpo di testa da corner insacca la palla del 3-0. Termina così, con il Benevento che si arrende e non riesce neanche ad accorciare le distanze. Ottima prova per gli uomini di Italiano, tre punti che al termine della stagione potrebbero essere cruciali in chiave salvezza.