Condividi:


Bagarre Toti- Salvini, Rixi (Lega): "Scivolone dovuto a ubriacatura post elettorale"

di Redazione

Il presidente Toti frena: "Per Salvini ho stima, ora serve una costituente del centrodestra. Ma deve diventare il leader di tutti, non solo della Lega".

La bagarre scatenata dall'intervista rilasciata al Corriere della Sera dal riconfermato presidente Giovanni Toti sta scuotendo il centro destra ligure. 

Dopo le dicharazioni di Toti ("Matteo Salvini potrebbe essere l’architetto del centrodestra, ma al momento non mi risulta che abbia alcun progetto"), arriva la dura replica di Edoardo Rixi, segretario regionale della Lega : "L'intervista di oggi rilasciata dal governatore Toti è uno scivolone mediatico frutto della poca lucidità post ubriacatura elettorale. Da domani spero che Toti ritorni in sé e recuperi la memoria, ricordandosi che senza la Lega e senza Matteo Salvini non sarebbe dove è oggi".

Intanto, il presidente della regione Liguria Giovanni Toti prova a ricucire lo strappo con un lungo post su Facebook: "Colgo qualche malumore intorno a una mia intervista sul Corriere della Sera che voleva invece essere uno sprone a costruire il centrodestra del futuro. Questa coalizione ha bisogno di un leader che superi il suo ruolo di leader di partito, per diventare leader di tutti e candidato Premier di tutti. Questo leader deve sapersi spogliare della maglia di solo uomo di una parte per diventare la sintesi di tutti". 

"Gli elettori hanno indicato per questo ruolo di leader il segretario leghista Matteo Salvini", continua Toti. " Ne sono lieto, ho sempre avuto stima e amicizia per lui. Credo ricambiata. Ora dopo l’incoronazione, ribadita a più elezioni, delle urne, tocca a Salvini costruire quello che ho spiegato sopra. Indossi la giacca del capo coalizione, scardini le liturgie vecchie, proprie e altrui, diventi per intero il candidato Premier di tutta la coalizione, lavori per costruire una classe dirigente proveniente da tutte le sensibilità del nostro mondo". 
 
Il post di Toti si chiude con l'appello rivolto a Salvini di farsi promotore di una costituente del centrodesta e con un invito: " lo aspetto a Genova per festeggiare la vittoria".