Ventimiglia, migrante disperso al Passo della Morte: era stato localizzato da un drone

di Alessandro Bacci

L'elicottero non è più riuscito a rintracciarlo, non è chiaro se sia espatriato o se sia caduto in un precipizio vista la zona impervia

Ventimiglia, migrante disperso al Passo della Morte: era stato localizzato da un drone

I vigili del fuoco di Ventimiglia sono alla ricerca di un migrante, che stava cercando di espatriare, dato per disperso nella tarda serata di ieri, dalle parti del 'Passo della Morte', in frazione Mortola superiore a Ventimiglia. L'uomo si trovava tra i cento e i duecento metri dal confine, in una zona molto impervia dalla quale non riusciva più a spostarsi: né avanti, né indietro.

I vigili lo hanno già identificato con un drone, ma non sono riusciti a raggiungerlo a piedi. Stamani si è levato in volo l'elicottero dei vigili del fuoco, che ha effettuato un sorvolo della zona, ma non è più riuscito a rintracciarlo alle precedenti coordinate. Non è chiaro se sia nel frattempo riuscito a espatriare o possa perfino essere caduto in un precipizio.

Sul posto sono presenti rocciatori e unità cinofila dei vigili del fuoco ed è previsto un nuovo intervento dell'elicottero. Era stato il migrante ad allertare i soccorsi, componendo il numero 112 dal proprio telefono. Alla centrale del Nue (il numero unico per le emergenze) gli hanno passato un interprete e lui ha detto di trovarsi verso il confine.