"Umbre de Muri": il piano per riqualificare 11 piazzette nei vicoli di Genova

di Redazione

Approvato il progetto dal Comune, una collaborazione con i cittadini per rivalutare alcune zone problematiche del centro storico

"Umbre de Muri": il piano per riqualificare 11 piazzette nei vicoli di Genova

Approvate dalla giunta comunale, su proposta dell'assessore all'Urbanistica Simonetta Cenci di concerto con l'assessore al Centro storico Paola Bordilli, le linee guida per la promozione dell'amministrazione condivisa attraverso lo strumento dei patti di collaborazione nel piano integrato per il centro storico per la riqualificazione e rigenerazione di piazzette e spazi aperti nella città vecchia. Le linee guida sono propedeutiche alla pubblicazione, lunedì 22 febbraio, dell'avviso pubblico per la presentazione di proposte di collaborazione da parte di realtà territoriali e cittadini attivi nel centro storico per sperimentare il modello dell'amministrazione condivisa, con la sottoscrizione di patti di collaborazione.

Il piano prende il nome da un verso di De André, Umbre de Muri, e riguarda 11 piazzette nelle zone più problematiche dei vicoli, come il Ghetto e Prè. "Il coinvolgimento dei cittadini - spiega l'assessore Cenci - nelle scelte di coprogettazione tra pubblico e privato è fondamentale per migliorare l'ambiente urbano esistente". Dopo la coprogettazione delle proposte per la gestione degli spazi e la sottoscrizione dei Patti 'semplici', i progetti di amministrazione condivisa saranno monitorati per verificarne l'efficacia e, in base agli esiti di verifica, potranno essere implementati con la stipula di Patti 'complessi' su ambiti territoriali più ampi. "Il Regolamento dell'amministrazione condivisa dei beni comuni - dichiara l'assessore Bordilli - per la prima volta sarà applicato in un ambito così ampio e complesso di territorio e ben si sposa con il percorso di ascolto, avviato nei mesi scorsi, delle oltre cinquanta realtà associative e del terzo settore