Tratta di esseri umani e sfruttamento della prostituzione: arrestato un genovese

di Alessandro Bacci

L'uomo faceva parte di un'organizzazione criminale transnazionale, importava in Francia e Spagna donne sudamericane per farle prostituire

Tratta di esseri umani e sfruttamento della prostituzione: arrestato un genovese

La Sezione di pg del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Genova, coordinata dalla procura di Genova ha arrestato, su mandato di arresto europeo emesso dall'autorità giudiziaria francese, un cittadino italiano residente a Genova, sospettato di far parte di un'organizzazione criminale transnazionale dedita allo sfruttamento della prostituzione e al riciclaggio.

L'uomo, secondo gli inquirenti, aveva l'incarico di agevolare l'ingresso nella Ue di donne di origine sudamericana che l'organizzazione, formata anche da cittadini colombiani e romeni, faceva prostituire in Francia e Spagna con l'uso di violenze fisiche e psicologiche. La vasta operazione, che ha coinvolto anche le forze di polizia francesi e spagnole, si è conclusa con l'arresto, oltre che dell'uomo residente a Genova, anche di altre dodici persone, tutte straniere.

Le perquisizioni svolte in Spagna e Francia hanno permesso di sequestrare, oltre a una copiosa documentazione anche alcune armi. L'italiano arrestato a Genova è stato estradato in Francia per essere messo a disposizione del Parquet di Montpellier.