Condividi:


Tennis Club Genova, Eralda Pitto con "Sassi e Nuvole"

di Giulia Cassini

L'installazione in via degli Orti Sauli per il 10 luglio

Tiziana Leopizzi cura un grande evento per venerdì 10 luglio alle 11:30 al Tennis Club Genova: la giornata dedicata, come ogni anno, a Maria Fulvia Leopizzi e al suo amore per l’arte. Protagonista Eralda Pitto con "Sassi e Nuvole".

In occasione dell'evento nel pieno rispetto della normativa vigente e delle misure di sicurezza al TCG verrà poi presentata in anteprima la fiaba di Maria Fulvia, la l’Orco e la caverna di luce,  interpretata  da Eralda Pitto  su UnRoll il  media privilegiato da Ellequadro ed è il  primo dedicato alla serie delle  fiabe che hanno ispirato diversi artisti.

Eralda Pitto dalla biologia all’arte il passo può essere breve se c’è di mezzo il talento. I suoi Sassi Volanti sono stati presentati in anteprima a Firenze ad ARTOUR-O il MUST 2018, il progetto internazionale di Ellequadro Documenti che ama sottolineare gli artisti versatili.  Il tema dei Sassi è stato recentemente ripreso dall’Ordine degli Avvocati che cura Gabriella De Filippis.

Eralda Pitto e  i suoi committenti hanno partecipato alle edizioni di  Genova, Firenze, Malta, Rotondella di Matera, ed è ora tra i protagonista di  ARTOUR-O Vola! Il format che ha preso il testimone da ARTOUR-O il MUST che ha concluso un ciclo di  30 edizioni internazionali d cui 15 a Firenze e altrettante in giro per il mondo.

Eralda Pitto nata a Genova,  a mezzogiorno in pieno solstizio d’estate vive e lavora ad Arenzano ed il suo carattere è davvero solare.

È biologa e docente, ma anche poetessa e pittrice e data la sua versatilità è senz’altro in linea con la filosofia di Ellequadro Documenti. La sua ricerca spazia dal figurativo con le sperimentazioni sul  ritratto, al fantastico e all’astratto. Recentemente lo spazio dell’Ordine degli Avvocati curato da Gabriella De Filippis ha ripreso il tema presentato a Firenze.

Colta, estroversa,  curiosa   dotata di un dono naturale, disegnava e colorava prima ancora di imparare a scrivere, all’inizio con la sinistra, poi obbligata, come molti allora, ad usare la destra.      

Manet, Renoir Monet le avanguardie Russe, i Fiamminghi le sono stati mentori. La loro conoscenza le permette di sviluppare un suo iter particolare che sfocerà in un suo personale realismo magico. I sassi sono una suo soggetto privilegiato, e sono stati presentati la prima volta in assoluto  ad ARTOUR-O il MUST.

L’artista li vive come  i figli della  Roccia Madre sulla quale poggiano le nostre esistenze : restituendo alle pietre la nobiltà che meritano  segue un percorso per certi versi analogo a quello di Pinuccio Sciola lo scultore del suono delle pietre: materia ed energia, l’armonia che muove   l’Universo di cui tutti gli esseri fanno parte.
È profondamente convinta, come tramandano gli Antichi Maestri, che le molteplici forme d’Arte, comprese le arti visive, abbiano una valenza catartica, che generi cibo per la mente e per lo spirito,  gioia, serenità ed armonia ponendoci così  in sintonia con l’Universo. Info: ellequadro@me.com