Spezia, Thiago Motta: "Con la Fiorentina non siamo scesi in campo, domani sarà diverso"

di Maria Grazia Barile

"Col Torino cercheremo di difendere e attaccare insieme e avremo l'atteggiamento giusto"

Spezia, Thiago Motta: "Con la Fiorentina non siamo scesi in campo, domani sarà diverso"

Alla vigilia della gara casalinga col Torino, Thiago Motta torna sulla pesante sconfitta di Firenze: "Ho detto ai giocatori che non siamo scesi in campo, al di là della qualità della Fiorentina. Sono convinto che possiamo fare molto meglio, i giocatori sono consapevoli che non abbiamo giocato nel modo giusto e mi aspetto un’altra partita domani da tutti i punti di vista. Nel calcio non sempre vince la più forte, ma per affrontare la partita devi mettere tutti gli ingredienti dentro al campo e noi non l’abbiamo fatto. Per domani sono sicuro che vedremo un altro tipo di partita, sia per l’avversario che per il nostro atteggiamento”.

Sul Torino, Motta non ha dubbi: "Avremo una squadra forte davanti, che gioca a uomo e cerca il duello e che può essere molto aggressiva. Dovremo essere pronti per affrontare questo tipo di partita, e non sarà l’unica con queste difficoltà. Domani è la più importante, abbiamo le nostre possibilità facendo quello che sappiamo fare e cercheremo di difendere e attaccare insieme”.

Il tecnico potrebbe giocarsi la panchina e sente una certa pressione: "Difficile dire che siamo distaccati, tutti la sentiamo ed è giusto sia così.  Ma ci tengo a dire che non abbiamo ottenuto alcuni punti che avremmo meritato, al di là dei tanti gol subiti.  Dobbiamo attaccare, mettere in difficoltà gli avversari e alla fine vedere i gol fatti e presi, per vedere quanti punti hai fatto”.