Spezia, ore di attesa per Italiano alla Fiorentina: ma il futuro ormai è delineato

di Alessandro Bacci

L'ormai prossimo allenatore viola ha nuovamente incontrato Joe Barone e Daniele Pradè, e poi anche Nicolas Burdisso

Spezia, ore di attesa per Italiano alla Fiorentina: ma il futuro ormai è delineato

Altra giornata intensa di incontri per Vincenzo Italiano, ma ancora nessun comunicato ufficiale da parte della Fiorentina per annunciare il suo nuovo allenatore. Nessun pericolo o problema, si fa capire, ma solo questioni burocratiche legate soprattutto alla rescissione del suo contratto con lo Spezia. Annuncio, comunque, che arriverà nelle prossime ore, al massimo entro la fine della settimana. A metà mattina, in un albergo alle porte di Firenze, il futuro allenatore viola ha nuovamente incontrato Joe Barone e Daniele Pradè, e poi anche Nicolas Burdisso, per programmare l'inizio della stagione e per parlare anche di mercato, in entrata e uscita. Tra queste operazioni viene valutata anche la posizione di Franck Ribery, al quale dopo due stagioni in viola potrebbe non essere rinnovato il contratto in scadenza.

Prima di questo incontro Joe Barone, al centro sportivo 'Davide Astori', ha incontrato Giancarlo Antognoni il cui contratto scade il 30 giugno. Per il futuro la società gigliata gli ha proposto un ruolo di scouting del settore giovanile, allontanandosi così in qualche maniera dalla prima squadra. All'uscita del centro sportivo, dopo circa un ora d'incontro che risulterebbe essere stato cordiale e condotto nel massimo rispetto, Giancarlo Antognoni ai cronisti presenti ha sottolineato che "è stata una chiacchierata informale su quello che mi ha chiesto la Fiorentina. Restiamo che quando tornerò dalle vacanze si deciderà".

"Passi in avanti? Siamo sempre in pareggio per il momento, quindi è una X - ha detto Antognoni - Vediamo che succede tra una settimana quando torno dalle vacanze. Quando sei in vacanza ragioni meglio, in maniera più oculata. Anche se io resto sempre del mio pensiero. Se mi è stato proposto un ruolo da capo scout nel settore giovanile? Così è stato scritto. L''avete saputo prima voi di me". Quanto a Vincenzo Italiano per Antognoni "è un ottimo allenatore". Nei giorni scorsi i tifosi viola hanno iniziato a mostrare tutto il proprio affetto per Antognoni, da sempre la 'Bandiera Viola', l'Unico 10, sempre rimasto in maglia viola senza cedere alle lusinghe di club più vincitori nella storia. "Quando si dice che le bandiere non contano, io penso che non sia così - ha affermato -. Io non sono una bandiera come le altre per Firenze. Ringrazio i tifosi che mi sono sempre vicini anche in questo momento".