Si addormenta con la sigaretta accesa, vestiti in fiamme, anziano stroncato da un malore

di Michele Varì

Arenzano, inutile l'intervento dei medici del 118

Si addormenta con la sigaretta accesa, vestiti in fiamme, anziano stroncato da un malore

Tragedia nel primo pomeriggio ad Arenzano: un uomo di 86 anni, Giuseppe Baldizzone, è morto forse in seguito ad un malore dopo essersi svegliato con la maglietta acrilica in fiamme.

E' successo in piazza Golgi, nelle "case rosse" di fronte alla stazione ferroviaria. L'anziano, come si ipotizza dalla prima ricostruzione dei carabinieri, potrebbe essersi addormentato con la sigaretta accesa. Quando si è svegliato a causa delle fiamme ha provato a togliersi i vestiti bruciati. Forse la concitazione e la paura gli è stata fatale. Sul corpo aveva delle ustioni, ma ad ucciderlo potrebbe essere stato un infarto.

L'allarme era stato lanciato da alcuni familiari insospettiti e preoccupati dal fatto che l'uomo non rispondeva al telefono da ore.

Sul posto i vigili del fuoco, i medici del 118 e i carabinieri della locale compagnia. Ma per l'anziano non c'era più niente da fare.

La salma è stata messa a disposizione del magistrato di turno che deciderà se disporre l'effettuazione dell'autopsia.