Santa Margherita. Ruba ghiaia e pietre per abbellire il balcone: ristoratore denunciato

di Michele Varì

Si è rifatto una parete di 40 metri quadrati rubando ben 134 kg di sassi

Santa Margherita. Ruba ghiaia e pietre per abbellire il balcone: ristoratore denunciato

I carabinieri e i militari della Capitaneria di porto di Santa Margherita Ligure hanno denunciato un uomo di 55 anni residente a Rapallo per aver asportato sassi e ghiaia dall’area portuale di via Ammiraglio Canevaro, la prima spiaggetta uscendo dal centro di Santa Margherita in direzione di Portofino.
L’uomo nel pomeriggio di ieri, a bordo della propria autovettura e nonostante i cartelli di divieto di accesso, insieme ad un'altra persona in corso di identificazione, giungeva sulla spiaggia e riempiva alcune buste di plastica di sassi e ghiaia, caricandole poi nel portabagagli.
Avvistato dai militari della capitaneria di porto è stato poi fermato dai carabinieri con un sacchetto con dentro 50 kg di ghiaia e pietre marine.
Successivamente la perquisizione veniva estesa al luogo di residenza dell’uomo, a Rapallo, dove i militari rivenivano altre sacche contenenti pietre marine e una parete del balcone rivestita dello stesso materiale, verosimilmente asportato nei giorni antecedenti sempre dallo stesso arenile.
La refurtiva è stata sottoposta a sequestro, in tutto 134 kg e 40 metri quadrati di pietre marine.

Il danno economico complessivo arrecato dall'uomo, tenendo conto del prezzo di mercato dei sassi e della ghiaia, è stato stimato intorno a 2000 euro, ma il ristoratore, molto noto nel Tigullio, dovrà rispondere, oltre che di furto aggravato, anche di alterazione e deturpamento di bellezze naturali in quanto l’arenile di Santa rientra nelle aree tutelate per legge previste dall’art. 142 dlgs 44/2004.
Infine all'uomo sono state comminate sanzioni amministrative per un importo complessivo di oltre 3000 euro per le violazioni connesse al Codice della Navigazione.

Foto_2