Sampdoria, Ranieri: "Un buon punto ma non per come l’abbiamo conquistato"

di Alessandro Bacci

Il tecnico amareggiato: "Non capisco perché non proviamo a giocare da subito per vincere"

Sampdoria, Ranieri: "Un buon punto ma non per come l’abbiamo conquistato"

La Sampdoria conquista ine xtremis un punto sul campo del Benevento. Nel post partita il tecnico Claudio Ranieri ha analizzato la gara: “Ho fatto i complimenti a Inzaghi, ho visto giocare la sua squadra. Lotta, è determinata e crede in ciò che fa. Il pareggio ci va bene, anche perché quando non si riesce a fare ciò che si vuole meglio non perdere. Abbiamo tenuto le redini della gara, siamo stati pericolosi senza soffrire più di tanto. Nel secondo tempo abbiamo spento la luce, poi abbiamo messo in campo intensità e determinazione e abbiamo trovato il pareggio Riassumendo, un buon punto ma non per come l’abbiamo conquistato. La squadra mi offre ampie possibilità e Damsgaard è un giocatore che posso sfruttare in più ruoli e sia dall’inizio che a partita in corso” - ha detto il tecnico a Sky Sport.

Ranieri guarda al futuro con cautela:  “Siamo in un momento in cui basta poco per precipitare ma anche per divertirsi. E io sono ambizioso e l’ho detto anche ai ragazzi, proviamo a fare più punti possibile e poi vediamo a che punto saremo. Non c’è niente di male a cercare di migliorarsi. Non capisco perché non proviamo a giocare da subito per vincere. Poi se si perde, l’importante è dare tutto. Oggi non l’abbiamo fatto e questo mi spiace. Quagliarella è resta un calciatore importantissimo ne ho sempre bisogno anche se a volte dovrà riposare.