Condividi:


Sampdoria, Ranieri può cambiare: prove di 4-3-1-2 a Bogliasco

di Redazione

La squadra vista a Torino non è piaciuta al tecnico. In attesa dei rinforzi dal mercato, possibile ritorno al 'passato'

Cambiare decisamente marcia: è l'imperativo di Claudio Ranieri in vista della prossima sfida con il Benevento. L'arrivo di Keita sta ancora tardando, così come quello di Candreva. Il tecnico della Sampdoria studia le alternative con gli uomini a disposizione. In settimana a Bogliasco la Sampdoria è scesa in campo spesso con il 4-3-1-2. Un segnale, una possibile alternativa per la sfida di sabato. Un messaggio anche alla squadra: l'atteggiamento contro il Benevento non dovrà essere così rinunciatorio come osservato con la Juventus. Resta, comunque, sempre valida l'ipotesi del collaudato 4-4-2.

Così sabato a Marassi Ranieri potrebbe concedere spazio a maggiore qualità in campo. Quagliarella e Ramirez, magari insieme a Bonazzoli, potrebbero guidare l'attacco blucerchiato. A centrocampo il tecnico ritrova anche il giovane Askildsen, squalificato con la Juve, che potrebbe rivelarsi un'arma in più. Tutte ipotesi nella mente di Ranieri che vuole una reazione immediata. Anche la difesa ha bisogno di maggiore sicurezza, l'esperienza di Yoshida potrebbe rivelarsi utile.