Condividi:


Sampdoria, Ranieri: "Il derby è qualcosa che ti ribolle nel sangue, mi aspetto una reazione"

di Alessandro Bacci

Il tecnico: "La squadra sta bene, corre, lotta e questo mi fa ben sperare, una vittoria potrebbe farci vedere cosa vogliamo fare da grandi"

Viglia di derby per la Sampdoria che si prepara dopo due sconfitte consecutive alla partita più importante della stagione. Claudio Ranieri ha analizzato la prossima gara in conferenza stampa: "I derby sono derby, è un qualcosa che ti bolle dentro il sangue e ti fa fare cose che magari non faresti in altre partite. Però senza i nostri tifosi e quelli avversari, lo vivi totalmente in un'altra maniera. Domani si affronteranno due squadre ma senza l'incitamento dei propri tifosi, questo nel calcio non va bene. Sappiamo che il derby è una partita totalmente diversa, siamo vicini quindi non c'è una squadra che sta meglio o che sta peggio. Sarà una bella partita, molto tattica, difficile, ma ci sarà la supremazia della città in gioco. Mi aspetta una gara tattica perchè entrambe le squadre non vogliono perdere, sicuramente la vogliono vincere ma non vogliono offrire il fianco all'avversario. La vincerà chi avrà qualcosa in più nel momento giusto."

Sulla condizione della Sampdoria: "Veniamo da due sconfitte consecutive contro Lazio e Atalanta ma mi aspetto tanto dalla squadra perchè ha fatto bene un'ora con l'Atalanta e anche con la Lazio è stata una bella partita combattuta. La squadra sta bene, corre, lotta e questo mi fa ben sperare. Dall'altra parte c'è una squadra che con l'arrivo di Ballardini ha ingranato e ha trovato la quaglia giusta con giocatori d'esperienza che sanno cosa fare."

Sullo sfogo nel post partita contro l'Atalanta: "Sono stato diretto dopo la partita con l'Atalanta perchè mi aspetto una reazione da parte di quei giocatori che non hanno reso come sanno. Io voglio sempre il massimo da tutti, poi accetto la sconfitta o l'errore tecnico, però voglio vedere lottare e correre per tutti i 90 minuti sempre."

Quanto vale questo derby? "Questo derby può dare molto. Avevamo una serie di cinque partite, manca il derby e il Cagliari. È logico che una vittoria nel derby ci darebvbe carica e tre punti importanti e potrebbe farci vedere cosa vogliamo fare da grandi. A Genova si dice che quando le squadre raggiungono la salvezza mollano, io non ci sto a mollare e voglio che anche i miei giocatori mettano in campo la stessa determinazione che vedo nelle partitelle tra di noi. Contano solo il carattere e la motivazione dell'uomo, se non c'è questo sei un giocatore a metà e questo a me non piace."