Condividi:


Sampdoria, la Federclubs: "Pollio un professionista, ma perché ha accettato?"

di Redazione

La federazione cerca di soprassedere sulla fede rossoblu del nuovo membro del CdA ma punta il dito sulla gestione Ferrero

La scelta di Marcello Pollio come nuovo presidente del collegio sindacale della Sampdoria ha scatenato un polverone tra i tifosi. Il commercialista in passato ha dichiarato senza mezzi termini la sua fede genoana, una 'macchia' che non è passata inosservata. Sul fatto si è espressa anche la Federclubs che cerca di soprassedere sulla fede rossoblu del nuovo membro del CdA ma che punta il dito, ancora una volta, sulla gestione Ferrero:

"Soprassedendo sulle motivazioni della scelta di Ferrero, percepita da molti come l’ennesima provocazione all’ambiente Blucerchiato, ci rivolgiamo direttamente al Sig. Marcello Pollio. A detta di alcuni suoi conoscenti lei è un professionista serio e stimato e sicuramente la sua ostentata fede calcistica non le impedirà di curare al meglio gli interessi della Sampdoria; vogliamo quindi andare oltre alla semplice passione sportiva - che per molti sarebbe già un ostacolo insuperabile. Ci domandiamo allora come lei possa accettare di associare il suo nome a Massimo Ferrero e alla sua torbida gestione - tuttora sotto la lente della magistratura. Verrebbe da dire che tutto ha un prezzo, ha qualcosa da aggiungere?"