Condividi:


Sampdoria, D'Aversa: "Ho chiesto una prova di maturità. Vittoria importante visto il calendario"

di Alessandro Bacci

Il tecnico: "Bravi a non subire gol. Dalla prima partita affrontiamo tutte le squadre con la voglia di vincere. Caputo giocatore importante"

La Sampdoria ottiene una vittoria importantissima imponendosi 3-0 sul campo dell'Empoli. Nel post partita mister D'Aversa ha analizzato la gara: "Nel primo tempo sono partiti meglio loro e noi siamo stati bravi a non subire gol, c'è l'aspetto negativo di aver concesso troppo e quello positivo di non aver subito gol - spiega a SkySport - I ragazzi cercano sempre di portare in campo quello che si prova durante la settimana, era importante vincere per affrontare al meglio la partita di giovedì, visto il calendario".

Una sfida che sembra spegnere i dubbi sulla coesistenza di Caputo e Quagliarella: "Nel pre-gara si è parlato del problema del gol ma non sussiste. La prestazione di Fabio va elogiata perché ha fatto una grandissima partita, possono giocare insieme ma bisogna ragionare sugli equilibri e questo lo permettono gli esterni come Candreva e Damsgaard, quest'ultimo si sta sacrificando molto. Caputo è un giocatore importante, la società è stata bravissima a trattenere i big e a far arrivare Caputo e i due ragazzi giovani che faranno parlare di loro. Oggi ho chiesto una prova di maturità e dalla prima sfida affrontiamo tutte le squadre con la voglia di vincere. Con l'Inter potevamo fare meglio in superiorità numerica quando Sensi ha lasciato il campo, sebbene la prova sia stata importante".

Candreva ha giocato buona parte della gara a destra: "Giocando a piede invertito arriva più facilmente alla conclusione. Anche Damsgaard può giocare su entrambe le fasce, l'anno scorso ha fatto più cross di tutti in Serie A e poi dipende dalle situazione, in campo aperto Antonio può essere devastante"