Condividi:


Sampdoria, con la Juventus per l'onore e per rovinare la festa ai bianconeri

di Alessandro Bacci

Ronaldo e compagni possono laurearsi campioni, Ranieri vuole una reazione dei blucerchiati dopo la sconfitta nel derby

Il campionato della Sampdoria appare ormai privo di motivazioni. I blucerchiati hanno la fortuna di trovarsi al sicuro in zona salvezza con largo anticipo rispetto al termine della stagione. Un grande merito di Claudio Ranieri che ha compiuto un vero e proprio capolavoro evitando un finale al cardiopalma per i tifosi. La sconfitta nel derby, però, ha lasciato l'amaro in bocca. Il tecnico si aspettava tutto un altro atteggiamento nella stracittadina, invece la Samp è apparsa scarica e meno motivata degli avversari.

Questa sera all'Allianz Stadium, però, i blucerchiati hanno la possibilità di cambiare rotta. È vero, una vittoria o un pareggio cambierebbero poco a livello di classifica ma rappresenterebbero un grande regalo per i tifosi costretti a seguire la squadra da lontano. Sulla strada di Quagliarella e compagni, però, c'è l'avversario più forte della Serie A, incontrato nel momento peggiore. La Juventus in caso di vittoria sarebbe matematicamente campione d'Italia per la nona volta consecutiva. È tutto pronto a Torino per la festa, già rovinata nel turno precedente dalla sconfitta subita contro l'Udinese. Un ulteriore sgambetto metterebbe in crisi anche la posizione di Maurizio Sarri, già al centro di un polverone mediatico.

Qualche problema di formazione per Claudio Ranieri con le assenze di Colley e Vieira per squalifica e di Ekdal per infortunio. In difesa dovebbe essere riproposto Chabot, una grande opportunità per mettersi in mostra per il gigante tedesco. A centrocampo Linetty dovrebbe essere dirottato nuovamente in posizione centrale, la sua duttilità è un elemento importante. Infine a guidare l'attacco pronti Quagliarella, il grande ex, e Gaston Ramirez. Di seguito la probabile formazione:

SAMPDORIA (4-4-2): Audero - Bereszynski - Yoshida - Chabot - Augello - Depaoli - Thorsby - Linetty - Jankto - Ramirez - Quagliarella