Condividi:


Sampdoria, Caprari e quell'esultanza polemica che fa discutere i tifosi

di Redazione

L'attaccante torna al gol e festeggia sotto la gradinata con la bocca cucita

"Ha zittito la gradinata", "È solo il segno della bocca cucita", "Era un messaggio alla società". Dopo i festeggiamenti per la preziosa vittoria ottenuta dalla Sampdoria contro il Brescia, sui social fa discutere l'esultanza di Gianluca Caprari. L'attaccante blucerchiato è tornato al gol, trovando la rete dopo pochi minuti dal suo ingresso in campo. Il sigillo del 4-1 che ha di fatto chiuso virtualmente la sfida. Il giocatore dopo aver spinto il pallone in rete si è diretto verso la Gradinata Sud portandosi le mani alla bocca. Vista la gioia del momento e la felicità per la vittoria ottenuta, il gesto è inizialmente passato inosservato. All'indomani della partita, però, sul web sono in molti a domandarsi il significato del gesto di Gianluca Caprari.

Dalle foto si intuisce che l'attaccante non ha cercato di zittire la gradinata, bensì ha mimato un gesto che sembra significare "bocca cucita". Il giocatore nelle ultime settimane è finito al centro delle voci di mercato. Caprari è stato utilizzato poco da Claudio Ranieri che comunque ha speso parole di stima in conferenza stampa: "So bene che vuol giocare di più, ma quelli così, che entrano e segnano come ha fatto lui oggi e altre volte, mi piacciono molto e se continuano così avranno le loro chance." Insomma, dalle parole del tecnico si intuisce che l'intenzione è quella di trattenere il giocatore. 

Nel post partita l'attaccante non ha fornito spiegazioni sulla sua esultanza, ma si è limitato a un post su Instagram "Grande vittoria +3". Nessuna polemica e nessun accenno alla sua esultanza che ha dato il via a decine di interpretazioni. Perchè rivolgersi verso la gradinata? Il mistero si infittisce ma intanto Ranieri si gode la sua arma in più nel reparto d'attacco sperando che il mercato non riservi brutte sorprese. Anche Caprari come tanti altri blucerchiati sembra un giocatore ritrovato e potrà essere utile nella lunga cavalcata verso la salvezza.