Condividi:


Samp e Torino ai ferri corti, Ferrero: "Adesso Linetty costa 13 milioni"

di Marco Innocenti

Il presidente blucerchiato non ha gradito il tira-e-molla di Cairo: "Io devo tutelare l'immagine della mia società e del sottoscritto"

Se alla fine si tratti di un teatrino montato ad arte o di una vera rottura, solo il tempo potrà dircelo. Fatto sta che tra Sampdoria e Torino, sull'affare Linetty, pare essere arrivato un brusco stop. L'offerta iniziale dei granata di 8 milioni più bonus, ieri sarebbe scesa a 7, mandando su tutte le furie Massimo Ferrero. "Io devo difendere l’immagine e la dignità della mia società e la serietà del sottoscritto e di chi lavora con me. E devo anche proteggere un capitale come Linetty" avrebbe tuonato il presidente blucerchiato dopo l'ltimo rilancio (al ribasso però...) portato sul tavolo dal diesse del Toro, Vagnati. "Adesso Linetty costa 13!" come a dire che se Cairo abbassa l'offerta, lui dal canto suo alza la richiesta.

Una querelle che - racconta il quotidiano torinese Tuttosport - non ha mancato di scatenare il chiacchiericcio e anche un po' d'ironia in quel sottobosco sconfinato di procuratori, agenti e operatori che affollano il calciomercato.