Regione Liguria, oggi si insedia il nuovo Consiglio regionale

di Redazione

Seduta a porte chiuse a causa dell'emergenza Covid 19. Oggi il giuramento di fedeltà del presidente Toti, che entro 10 giorni nominerà ufficialmente gli assessori

Questa mattina alle 11 si svolge la prima seduta del consiglio regionale dell'XI legislatura della Regione Liguria.  I 30 consiglieri neoeletti e il presidente Giovanni Toti si riuniranno a porte chiuse per rispettare le misure di prevenzione anticovid, ma la diretta della seduta è disponibile su Telenord e sui canali social della Regione.

La seduta, presieduta dal consigliere più anziano (Sauro Mannucci, di Fratelli d'Italia) affiancato dai due più giovani (Selena Candia della Lista Sansa e Enrico Ioculano del PD), inizia con  l’elezione dei cinque componenti della Giunta delle elezioni, sulla base delle candidature presentate alla Presidenza del Consiglio all’inizio della seduta. L’organismo ha il compito di verificare i requisiti dei Consiglieri regionali, le cause di ineleggibilità, la compatibilità degli incarichi e deve comunicare entro un mese all’Assemblea i risultati dell’accertamento.  

Subito dopo sono eletti i tre membri dell’Ufficio di presidenza del Consiglio regionale.  Il Presidente e il Vicepresidente dell’Assemblea vengono eletti a scrutinio segreto in un’unica votazione; salvo sorprese, sarano chiamato a ricoprire il ruolo di presidente Gian Marco Medusei della Lega, mentre il ruolo di vicepresidente andrà ad un esponente dell'opposizione).  In una seconda votazione, sempre a scrutinio segreto, si procede all’elezione del Consigliere segretario, a maggioranza semplice; il ruolo sarà ricoperto da Claudio Muzio, di Forza Italia. 

A questo punto si passa al giuramento di fedeltà del Presidente della Regione Liguria, con la formula prevista dall'articolo 38 dello Statuto Regionale: “Giuro di essere fedele alla Costituzione della Repubblica, allo Statuto della Regione Liguria e alle leggi e di esercitare l’incarico di Presidente della Giunta regionale nell’interesse della Regione e della comunità ligure”.

Entro i 10  giorni successivi Toti presenterà al Consiglio il proprio programma e comunicherà i nomi degli assessori.  I nomi indicati dal presidente come futuri assessori, ancora da ufficializzare ma dati ormai per certi, sono Ilaria Cavo (di Cambiamo!, assessore alla Cultura, formazione e politiche giovanili), Marco Scajola (di Cambiamo!, assessore al Territorio e all'urbanistica), Giacomo Giampedrone ( di Cambiamo!, assessore alla Protezione civile), Gianni Berrino (di Fratelli d'Italia, assessore al Turismo), , Andrea Benveduti (della Lega, assessore a Sviluppo economico, impresa e commercio),  Simona Ferro ( di Fratelli d'Italia, assessore al Personale, bambini e animali) e Alessandro Piana (Lega, assessore all' Agricoltura, caccia, pesca, parchi e protezione del terriorio).

Come chiesto da Toti prima delle elezioni, i consiglieri chiamati a ricoprire il ruolo di assessore dovranno dimettersi dal consiglio regionale, quindi la rinuncia al seggio da parte di Ilaria Cavo, Marco Scajola, Giacomo Giampedrone, Alessandro Piana e Gianni Berrino aprirà le porte di via Fieschi ad altrettante new entry. Dalla prossima seduta, quindi, siederanno in consiglio Mabel Riolfo (Lega), Veronica Russo (Fratelli d'Italia) e tre membri di Cambiamo!: Giovanni Boitano, Chiara Cerri e Daniela Menini. 

 

.