Regionali Liguria, l'appello a Massardo per l'unità: "Corri con Sansa"

di Redazione

Con una lettera aperta Giovanni Spalla chiede unità per il centrosinistra: "Salvaguardiamo la nostra terra"

Un appello per non spaccare il fronte anti-Toti in Liguria. Con una lettera aperta ad Aristide Massardo, l’architetto Giovanni Spalla chiede unità invitando tutti a sostenere Ferruccio Sansa alle prossime elezioni regionali. La spaccatura del centrosinistra ha creato non pochi malumori, da qui parte l'appello di Spalla: "Quale vice presidente di “Oltre per la Liguria”, l’associazione da te promossa come coscienza critica per la rinascita etica, politica e urbanistica della nostra regione, ti prego di ascoltare il mio accorato invito a non consegnare la tua storia, la tua persona e il nostro comune progetto di “Oltre” a un’operazione che persegue, con manovre locali, la destabilizzazione del quadro governativo aprendo la via a governissimi indecenti che imbarchino perfino Berlusconi".

"Ho ben chiaro il modo pessimo, politicista ed estenuante, con cui in Liguria siamo arrivati all’accordo tardivo sul nome di Ferruccio Sansa, tuttavia in linea con gli attuali equilibri nazionali; dunque da difendere in quanto barriera contro l’imbarbarimento montante - prosegue Spalla - Perciò non credo sia politicamente ed eticamente giustificato allearsi con quanti giocano allo sfascio; del resto altrettanto responsabili di aver devastato per decenni sanità pubblica, ambiente naturale e sociale, l’insieme di patrimonio e paesaggio, di aver colpito i redditi delle famiglie, precarizzato il lavoro e umiliato la stessa etica pubblica."

"Il tuo compito - conclude Spalla - ora è quello di proporre un protocollo d’intesa che raccordi il nostro programma con quello di Sansa; evitando ad entrambi il rischio di ridursi a strumenti, spero inconsapevoli, di chi intrallazza carrieristicamente senza alcun interesse per i valori culturali e simbolici di una pianificazione regionale del paesaggio e territorio basata sulla messa in sicurezza e la prevenzione e senza risolvere i problemi di livello locale e planetario per salvaguardare bellezza, qualità della vita e diritti della nostra terra di Liguria."