Condividi:


Quattro morti di coronavirus nella casa di riposo, si dimette la giunta di Brugnato

di Redazione

Il sindaco del paese della Val di Vara: "Io informato leggendo la stampa"

Sono quattro i morti per coronavirus in una RSA, la "Sacro Cuore" di Brugnato, provincia di Spezia, su 135 ospiti totali. Diversi i contagiati, tanto che nei giorni scorsi sono stati fatti tamponi a circa 70 degli ospiti della casa di cura. La situazione è grave e nella mattina del 25 marzo la giunta comunale si dimette. Il motivo: il sindaco Corrado Fabiani non avrebbe informato i cittadini con tempestività sull'evolversi della situazione.

L'ultimo messaggio ai cittadini è su Facebook, la sera del 24 marzo: "Si fa presente alla cittadinanza che in data odierna non è pervenuta al presente Comune NESSUNA comunicazione in merito da parte di Alisa. Pertanto, anche a seguito delle precedenti comunicazioni, si riportano i seguenti dati: -cittadini POSITIVI al Covid-19: 0; -cittadini in quarantena preventiva: 0. Comunichiamo inoltre che, purtroppo, l’invio dei report ai comuni é stato sospeso in data odierna in attesa di approfondimenti da parte dell’ANCI, come da comunicazione allegata”.

Lo stesso sindaco di chiara di leggere le informazioni "direttamente dalla stampa".