"Insegne accese", si è tenuta ieri la manifestazione silenziosa dei ristoratori genovesi

di Andrea Carozzi

L'iniziativa ha sottolineato la grande difficoltà del settore ristorazione a causa del lockdown

E' andata in scena alle 21 di ieri sera (28 aprile) l'iniziativa "Insegne accese", la manifestazione silenziosa che ha avuto come protagonisti i ristoratori genovesi che hanno acceso per cinque minuti le insegne dei loro locali per sottolineare la situazione di emergenza che si trova ad affrontare il settore della ristorazione dopo il lockdown imposto dal governo a seguito del dilagare dell'infezione da coronavirus.

La manifestazione era stata lanciata nei giorni scorsi via Facebook da Danilo Scala, titolare del ristorante "San Giorgio" di Genova. "L'obiettivo - aveva dichiarato Scala a Telenord- è quello di farci sentire in maniera silenziosa dai nostri governanti e dalle istituzioni. Purtroppo con tutte le restrizioni che si prospettano, avremo una decimazione dei clienti e, con essi, del fatturato e di conseguenza anche del personale che, spesso da anni, lavora con noi. E' ovvio che, ad un certo punto, saremo anche costretti a fare delle scelte, scelte dolorose, che mai avremmo pensato di dover fare ma che non potremmo evitare, lasciando a casa qualche nostro collaboratore".