Processo ponte Morandi, presentata l'istanza di ricusazione del gup

di Alessandro Bacci

Secondo i legali di Giovanni Castellucci e altri imputati il giudice avrebbe già espresso un giudizio sul procedimento del ponte Morandi

Processo ponte Morandi, presentata l'istanza di ricusazione del gup

È stata depositata in corte d'appello l'istanza di ricusazione da parte dei legali di Giovanni Castellucci e altri imputati del giudice per l'udienza preliminare Paola Faggioni. La stessa gup in aula ha detto di avere saputo dell'istanza. È ancora in corso l'appello delle parti civili e offese.

I legali hanno presentato l'istanza perché secondo loro il giudice avrebbe già espresso un giudizio sul procedimento del ponte Morandi nell'ordinanza per le misure nei confronti di sei indagati nell'inchiesta sulle barriere fonoassorbenti.

“Va detto che il problema per queste persone non è un giudice o un altro - afferma Emmanuel Diaz, il fratello di una delle vittime, commentando il tentativo di ricusare il giudice - Il problema è che hanno compiuto un crimine e sono stati scoperti, ma hanno continuato ad applicare delle strategie per nascondere tutto. Non si sono limitati a permettere il degrado dell'intera rete autostradale ma hanno cercato di nascondere tutto anche dopo essere stati scoperti.”

 “Siamo qui con lo spirito di tanta speranza, trepidazione e voglia di giustizia - spiega Egle Possetti la presidente del comitato in ricordo delle vittime di ponte Morandi - Abbiamo bisogno di giustizia e siamo qui per questo, la nostra presenza è importante. Ovviamente quando ci sono così tanti elementi che vanno ad accusare delle persone è chiaro che gli avvocati faranno di tutto per trovare dei cavilli, noi pensiamo che le cose debbano andare avanti. Crediamo che il processo oggi inizi regolarmente e che il giudizio della corte di appello che deciderà se tenere o meno questo giudice non infici sul processo. Vedremo solo oggi cosa succederà. Come dalla loro parte tenteranno ogni tipo di escamotage per rallentare il processo, noi faremo di tutto per evitarlo. Sarà una battaglia.”