Condividi:


Ponte Genova, prosegue il collaudo: al lavoro anche le piattaforme semoventi

di Marco Innocenti

Vanno avanti le prove sugli impalcati del nuovo viadotto con i 56 tir per un peso complessivo di 2500 tonnellate circa

Seconda giornata di collaudo per il nuovo Ponte sul Polcevera. Dopo che sabato è stata ultimata la preparazione e la pesatura dei 56 tir e delle 4 piattaforme semoventi impiegate, nella mattinata di domenica è scattata la cosiddetta fase zero: prima i mezzi hanno percorso il ponte in formazione serrata e a velocità ridotta, poi gli impalcati sono stati sottoposti a prove di torsione, con i mezzi spostati tutti su una carreggiata e poi sull'altra di ogni sezione, e infine le prove di frenatura, con i mezzi chiamati a frenare tutti contemporaneamente in un punto prestabilito.

I collaudi sono poi ripresi nella mattinata di oggi, lunedì, a partire dalle 8, con i tir posizionati in porzioni specifiche del viadotto per valutare la reazione degli impalcati e dell'intera struttura. Le procedure andranno avanti fino alla fine della settimana, con i 56 tir del peso di circa 45 tonnellate ciascuno sottoporranno la struttura alle prove richieste. Le 4 piattaforme, invece, saranno impiegate sugli svincoli. 

Galleria