Condividi:


Ponte Genova, il ministro De Micheli: "Vogliamo proteggere le persone"

di Redazione

"Il nuovo Ponte sia monito per valori governo. L'efficienza e la qualità della ricostruzione della struttura va riconosciuta"

"Un ricordo affettuoso nei confronti delle vittime e un monito ai principi e ai valori che devono ispirare la nostra azione di governo: proteggere le persone che si muovono".

Così il ministro dei Trasporti, Paola De Micheli, parlando del nuovo ponte di Genova e della giornata di oggi ad Agorà su Rai 3.

La ministra ha sottolineato "l'efficienza e la qualità della ricostruzione che va riconosciuta" ribadendo però l'obiettivo della sicurezza : "Con questa giornata noi ricordiamo che a causa di una serie di inefficienze sono morte 43 persone", ha detto e "noi stiamo facendo tutti i controlli necessari anche a fronte di disagi che qualcuno ritiene eccessivi perchè anche una sola vita umana vale tutti questi interventi"

La ministra l'ha evidenziato come tutto va nella direzione "di recuperare tante e tante risorse per mettere a punto la rete autostradale". "Questo è il nostro obiettivo e queste risorse le metterà il concessionario Autostrade per l'Italia e abbiamo sistemato progressivamente, dal decreto  Genova in poi, tutta un serie di misure che consentono allo stato di controllare e impedire che non ci siano arricchimenti che non sono derivate da una efficiente e buona gestione delle autostrade", ha detto . Alla fine credo che le famiglie delle vittime alla fine possano toccare con mano quanto equilibrio e rigore abbiamo utilizzato nelle decisioni".