Condividi:


Ponte Genova, il memoriale per le vittime del Morandi prende forma

di Redazione

Posizionati i 43 alberi che rappresentano simbolicamente chi ha perso la vita il 14 agosto 2018. Ecco come si presenta oggi

Guarda la galleria

Insieme al nuovo ponte di Genova sta nascendo anche il memoriale in ricordo delle 43 vittime del crollo del 14 agosto 2018. Esattamente sotto il nuovo viadotto sono già stati posizionati i 43 alberi che ricorderanno simbolicamente chi in quella tragedia ha perso la vita. L'avanzamento dei lavori è stato commentato dal sindaco Marco Bucci: "Al lavoro anche sotto al nuovo viadotto sul Polcevera dove sta nascendo il memoriale temporaneo che ricorderà le 43 vittime di ponte Morandi. 43 alberature differenti commemoreranno - una ad una - le persone che sono morte tragicamente il 14 agosto 2018. Sarà un luogo che il quartiere potrà vivere, aperto alla cittadinanza nel rispetto e nel ricordo di chi non c’è più!"

L'installazione sarà un'opera di forte impatto emotivo: un cerchio dal diametro esterno di circa 50 metri, composto da 43 alberi di specie diverse disposti su un podio in legno largo circa 7 metri e alto 45 cm da terra. In mezzo, una radura che fungerà da piccola agorà per gli abitanti di Via Fillak e Via Porro e del quartiere di Certosa, dove – rispettando le indicazioni per il necessario distanziamento interpersonale – sarà possibile trascorrere del tempo per commemorare, riposare e meditare.

L’opera vuole legare il ricordo delle vittime alla città, al quartiere, ma anche a una visione d’insieme del futuro parco: in attesa che l’area del Giardino della Memoria sia disponibile,  l’installazione sorgerà negli spazi nei quali è prevista la realizzazione della grande piazza pubblica denominata “Genova nel Bosco”, che diventerà un luogo attivo del quartiere, abitato e animato, ma anche una piazza che rimanda alla ricca cultura di Genova e della Liguria.

Galleria