Piaggio Aero, firmato il nuovo contratto sui P180: commessa da 200 milioni

di Marco Innocenti

Nicastro: "Un punto di svolta". Vella (Fim Cisl): "La notizia che aspettavamo"

Piaggio Aero, firmato il nuovo contratto sui P180: commessa da 200 milioni

Una buona notizia sotto l'albero di Natale per i dipendenti di Piaggio Aero: è stato finalmente firmato il contratto per i nove P180 e l'avvio del primo dei 19 contratti di ammodernamento della flotta istituzionale. "Abbiamo raggiunto un importante obiettivo con la firma di oggi - il commento del ministro della Difesa Lorenzo Guerini - RIngrazio anche il ministro Patuanelli con il quale abbiamo lavorato molto, e bene, per questo risultato". "L'ordine perfezionato oggi - ha dichiarato invece il commissario di Piaggio Aero Vincenzo Nicastro - ad appena un anno dall'avvio dell'amministrazione straordinaria, è il risultato dello sforzo congiunto e generoso di tutte le parti coinvolte: governo, forze armate e istituzioni locali".

"Questa commessa - conclude Nicastro - rappresenta per Piaggio Aerospace un vero punto di svolta, mentre con la ripresa della produzione velivoli potremo reintegrare progressivamente i lavoratori in cassa integrazione. Ma non ci fermeremo qui e continueremo a lavorare con energia anche sul fronte dei privati, con l'obiettivo di finalizzare nuovi, significativi ordini. Nel frattempo, siamo quasi pronti a lanciare il bando pubblico per la vendita degli asset della società, che contiamo di pubblicare alla ripresa dell'attività dopo la pausa natalizia".

"È la notizia che attendevamo e che valutiamo in modo positivo - commenta Alessandro Vella, segretario generale Fim Cisl Liguria - Con questa commessa, i lavoratori di Piaggio potranno guardare al futuro con un po' più di serenità. La sottoscrizione dei contratti è elemento centrale perché il rientro dalla Cigs è direttamente legato allo sviluppo operativo dei contratti. Ora concentreremo l’attenzione sui tempi dei prossimi contratti di ammodernamento degli altri 18 aerei, 11 dell'areonautica, 3 dell'esercito, 2 della marina e 2 dei carabinieri, e sul bando di vendita che con questo portafoglio ordini porrà condizioni più favorevoli per una vendita più appetibile sul mercato e, come ribadito più volte, senza nessuno spacchettamento".