Piaggio Aero, firma sul contratto motori ma quella su Al Misei P180 slitta al 23 dicembre

di Redazione

Vella (Fim Cisl): "Serve far presto. I lavoratori stanno pagando prezzo altissimo"

Piaggio Aero, firma sul contratto motori ma quella su Al Misei P180 slitta al 23 dicembre

Si è svolto stamani al Mise l'incontro fra le organizzazioni sindacali Fim, Fiom, Uilm e il commissario di Piaggio Aerospace Vincenzo Nicastro. Durante il vertice, è stata comunicata la firma su un contratto del valore di 50 milioni di euro per i motori degli elicotteri ma, al contempo, anche lo slittamento al 23 dicembre della firma per i 9 nuovi P180 e per il primo dei 19 previsti dal piano di ammodernamento della flotta istituzionale, per un valore complessivo di 130 milioni di euro.

"La sottoscrizione dei contratti - commenta il segretario generale di Fim Cisl Liguria Alessandro Vella - è importante sia per il programma di rientro dei dipendenti dalla Cigs sia per la sostenibilità finanziaria dell’azienda stessa. Si stanno facendo dei piccoli passi avanti ma oggi ci aspettavamo la firma definitiva dei contratti sui velivoli, per poter dare finalmente una buona notizia".

"Esprimiamo la nostra preoccupazione - prosegue Vella - sull’allungamento dei  tempi di rientro dei lavoratori di Piaggio Aero e LaerH essendo questo rientro legato direttamente alla firma e allo sviluppo operativo dei contratti, che ora ci aspettiamo avvenga nel più breve tempo possibile. I lavoratori stanno pagando un prezzo altissimo per una serie di inefficienze e responsabilità di cui sono estranei. Continueremo a vigilare e a tenere alta la guardia fino al completo rientro a lavoro dell’ultimo lavoratore".