Peste suina, in Liguria partono i lavori per le recinzioni: entro agosto tutti i confini "blindati"

di Matteo Angeli

Domani o al massimo mercoledì il via dalla zona dell'ovadese: da Tiglieto verso Masone e quindi fino a Ponzone

Peste suina, in Liguria partono i lavori per le recinzioni: entro agosto tutti i confini "blindati"

Peste suina. Partono anche in Liguria i lavori per la posa delle recinzioni necessarie per limitare il movimento incotrollato dei cinghiali. Domani o al massimo mercoledì gli operai inizieranno a "blindare" la zona ovest della regione confinante con il Piemonte. Precisamente si partirà dall'ovadese, a Tiglieto e si scenderà verso Masone per poi andare verso ovest fino a Ponzone. E proprio a Ponzone, in provincia di Alessandria, già la settimana scorsa è iniziata la posa delle reti nei nei territori di Ponzone, Cassinelle e Molare per un totale di 10 chilometri.

I lavori poseguiranno spediti durante il mese di luglio e già per metà agosto dovrebbero terminare. A quel punto tutti i confini della Liguria saranno blindati.

"Si procederemo in maniera spedita - spiega il  Commissario straordinario alla peste Suina Angelo Ferrari - vogliamo fare presto e debellare il problema".

Per il momento sono le regioni Piemonte e Liguria ad anticipare le spese in attesa che il Governo faccia arrivare le cifre stabilite.