Condividi:


Palloncini gialli e Quezzi in lutto: l'ultimo saluto a Gaia, vittima di piazza Pedegoli

di Alessandro Bacci

La 16enne era stata travolta da un'auto pirata lo scorso 24 ottobre. L'altra giovane rimasta ferita, ha dato alla luce ieri sera il piccolo Brian

Strade di Quezzi tappezzate da palloncini gialli e tanta tristezza nel quartiere. Questo mercoledì si è aperto così, per l'ultimo saluta a Gaia, la sedicenne che ha perso la vitta dopo essere stata travolta da un'auto in piazzetta Pedegoli lo scorso 24 ottobre. La famiglia, gli amici ma anche tanti abitanti di Quezzi hanno voluto ricordarla con i palloncini gialli, il suo colore preferito. 

Gaia era rimasta incastrata sotto a uno scooter in fiamme centrato dalla Bmw guidata dal pirata della strada Luca Bottaro. La giovane aveva riportato ustioni di terzo grado su tutto il corpo ed era stata trasportata al cenro grandi ustionati dell'ospedale Villa Scassi di Genova. Nonostante giorni di lotta, Gaia non ce l'ha fatta e a sedici anni ha perso la vita. 

I funerali della ragazza si sono svolti questa mattina alle 11.30 nella chiesa di Nostra Signora della Guardia in largo Merlo. A causa del covid i posti in chiesa erano limitati e la funzione è stata trasmessa anche in diretta Facebook e seguita in streaming da circa duecento persone.

In una tragedia impossibile da accettare arriva anche una notizia positiva. Ieri sera intorno alle 23 è nato il piccolo Brian, figlio di una delle quattro ragazze travolte dall'auto in quel maledetto 24 ottobre. Inizialmente la gravidanza sembrava a rischio per le ferite riportate dalla mamma, ma adesso la giovane e il neonato stanno entrambi bene.