Incidente di Quezzi, morta la 16enne travolta da un'auto lo scorso 24 ottobre

di Redazione

L'adolescente era ricoverata all'ospedale Villa Scassi con ustioni di terzo grado su tutto il corpo, nelle ultime ore le condizioni erano peggiorate

Incidente di Quezzi, morta la 16enne travolta da un'auto lo scorso 24 ottobre

Non ce l'ha fatta una delle quatrro ragazze travolte lo scorso 24 ottobre da un pirata della strada nel quartiere di Quezzi. G.M. aveva 16 anni, le sue condizioni sonno apparse fin da subito molto gravi ma con il passare dei giorni sembrava rispondere positivamente alle cure. La ragazza era ricoverata all'ospedale Villa Scassi di Sampierdarena e aveva riportato ustioni di terzo grado su tutto il corpo dopo essere rimasta incastrata sotto a uno scooter in fiamme. Nelle ultime ore le condizioni dell'adoloscente sono peggiorate, fino ad arrivare al decesso.

Il pirata della strada, Luca Bottaro, è attualmente agli arresti domiciliari  e adesso dovrà rispondere di omicidio stradale oltre a lesioni stradali e omesso soccorso. Di quest’ultima accusa sono incolpati anche gli altri tre ragazzi che erano a bordo con lui. “Sono davvero dispiaciuto, ho anche pensato di togliermi la vita“, aveva raccontato agli investigatori.

Intanto gli agenti delle volanti e della polizia municipale hanno denunciato un ragazzo di 20 anni, di origini albanesi, che era a bordo dell'auto che lo scorso 24 ottobre è piombata su una pizza a Quezzi ferendo un gruppo di ragazzine. Il giovane è accusato di omissione di soccorso come gli altri due passeggeri che quella sera erano con lui e invece di aiutare i feriti scapparono. Il conducente era stato arrestato all'alba mentre i due amici si erano presentati in questura domenica e lunedì. Tutti e tre avevano negato la presenza di un quarto passeggero, ma gli investigatori sono risaliti al quarto giovane.