Condividi:


Osti e Pecini a Telenord: "Abbiamo costruito una Sampdoria 'da Ranieri'"

di Redazione

I due dirigenti: "Abbiamo preso giocatori forti che aiuteranno i più giovani, una filosofia diversa rispetto agli ultimi anni"

Il calciomercato è ormai terminato. la sessione estiva si è rivelata positiva per la Sampdoria con l'arrivo di tre elementi di spessore come Keita, Candreva e Silva. A fare il punto sono i dirigenti Carlo Osti e Riccardo Pecini che hanno spiegato ai microfoni di Telenord le trattative e il programma voluto dalla società: "Cerchiamo di soffrire meno, poi sarà il tappeto a determinare tutto - afferma Carlo Osti - In fase di mercato si pensa a fare le cose per bene, poi le partite determineranno il futuro. Abbiamo avuto l'opportunità di trovare giocatori molto importanti, li abbiamo presi e saranno dei valori aggiunti per questa squadra. Abbiamo costruito una Sampdoria più 'da Ranieri'. Abbiamo preso tre giocatori forti che forse non rappresentano la filosofia della Sampdoria degli ultimi anni che ha sempre cercato di lavorare più sui giovani. Vorremmo valorizzare i nostri giovani con questi giocatori importanti che metteranno a disposizione la loro esperienza per i più giovani.

Per Riccardo Pecini "è stato un mercato difficile ma siamo riusciti con la pazienza e la forza di voler portare a casa quegli obiettivi che ci siamo prefissati. I giovani hanno bisogno degli esperti per emergere. Abbiamo inserito Askildsen a gennaio che è già riuscito a ritagliarsi dello spazio e poi Damsgaard ci sta già facendo vedere il potenziale. Devono crescere gradatamente per arrivare al livello che pensiamo possano raggiungere."

Il futuro di Quagliarella: "Quagliarella ha un contratto in scadenza nel 2021, abbiamo un campionato davanti per valutare lui e tutti gli altri. Abbiamo tanti giocatori in scadenza ed è la prima volta che capita in Sampdoria, e questo deve essere uno stimolo per loro e anche per noi per valutare le prestazioni nell'annata."