Ordine dei medici, giornata di lutto in onore di chi ha perso la vita curando gli altri

di Eva Perasso

Sono ormai 40 i medici morti per curare il Covid-19. Dall'Ordine al Senato un elenco di indicazioni prioritarie per la loro sicurezza

Il 27 marzo giornata di lutto in onore e a ricordo dei medici - ormai 40 - che hanno perso la vita sul campo curando i pazienti affetti da Covid-19. Lo dichiara Alessandro Bonsignore, presidente Fromceo, la Federazione regionale degli ordini dei medici della Liguria. La federazione ha presentato al Senato un elenco degli interventi prioritari per i professionisti sanitari. 


Dal dotare tutti di dispositivi per la sicurezza individuale, all'ospitalità alberghiera gratuita per i medici che lavorano su Covid-19, agli esami molecolari e sierologici a tappeto per il personale sanitario, e ancora l'autorizzazione ai certificati telematici dopo adeguato triage telefonico, snellire le procedure di accertamento di morte, aumentare le borse di specializzazione dei giovani medici.