No Green Pass, Toti: "Mi auguro che le minacce di non rispettare le regole siano solo parole"

di Alessandro Bacci

"Manifestare per esprimere le proprie idee è legittimo, farlo mettendo in difficoltà chi vuole lavorare non è più tollerabile"

No Green Pass, Toti: "Mi auguro che le minacce di non rispettare le regole siano solo parole"

"Mi auguro che le minacce dei no vax di non rispettare per il prossimo sabato le nuove regole del Viminale sui cortei siano solo parole. Manifestare per esprimere le proprie idee è legittimo, farlo mettendo in difficoltà chi vuole lavorare e tornare a vivere dopo due anni difficili non è più tollerabile”. Così il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti.

“I numeri parlano chiaro anche in questo caso – aggiunge Toti -: ad esempio a Genova i cortei no pass, che da 16 sabati consecutivi paralizzano il centro della città, hanno portato al 30% degli incassi in meno per i negozi del centro. A un passo dalle festività natalizie questa è la situazione per tante delle nostre attività, che vorrebbero solo ripartire e non possono permettersi ulteriori perdite, dopo mesi di sacrifici a causa della pandemia”.

I no green pass hanno comunicato nelle scorse ore che effettueranno anche a Genova il consueto corteo del sabato pomeriggio: "Non è possibile ora rimanere in silenzio: condanniamo con fermezza questo vergognoso ennesimo arbitrio del governo Draghi, condanniamo con fermezza la violenza economica, fisica e psicologica che da mesi questo riversa contro milioni di cittadini, colpevoli di legittimamente dissentire. Non accetteremo questa svolta autoritaria sempre più palesee siamo pronti alla mobilitazione immediata nel caso in cui le deliranti dichiarazioni di membri del governo dovessero tradursi in decreti."