Condividi:


Millon Bwoy e un "2020 di fuoco puro"

di Giulia Cassini

L'ultimo singolo e i propositi del nuovo anno del rapper genovese

Millon Bwoy promette un "2020 di fuoco puro", come la miccia che accende i contradditori, come la fiamma che tieni vivi. Godersi ogni momento e fare nuove esperienze, assaporare il gusto della  rivincita, puntare il dito sulle crepe della società sono punti fermi di una lunga carriera dove unisce il potere della denuncia al godimento del flow e al sapersi divertire.

Coinvolge Millon Bwoy distintosi nella cosiddetta "scuola rap genovese" che farà faville venerdì 10 gennaio al Genova Hip Hop Festival dalle 21:30 presso il Crazy Bull condividendo il palco con mostri sacri ed emergenti quali Jamil e Nader, Shame Vergogna e July B, Vago, Gorka, Adra, Sguardo, NH Effe, Nacho NRG e OhmyDelfo. 
"Ho sempre guardato il Genova Hip Hop Festival dal pubblico mentre quest'anno sarò sul palco a cantare insieme alla folla- ammette Millon Bwoy-  non  vedo l'ora! Da genovese soono contento di partecipare a uno degli eventi principali della città".


Sulla potenza espressiva di questa forma che è ormai il linguaggio imprescindibile dei giovani concorda. "Nell'ultimo periodo questo genere musicale ha preso il sopravvento su tutti gli altri, soprattutto nella mia generazione. Sono sicuro che attirerà  un sacco di gente". Sul palco non può spoilerare quello che presenterà, ma per Telenord anticipa: "Porterò sicuramente 'Vieni con Me Pt.2'uno dei miei ultimi singoli, il resto per saperlo dovrete venire dentro al Crazy Bull e non ve ne pentirete". 
Sta lavorando parecchio Millon Bwoy, è un volto sempre più impegnato nel sociale come ha dimostrato recentemente alla manifestazione Wall of Dolls and Art #StopViolence del 24 novembre, la giornata contro la violenza sulle donne che si è svolta in città con grandi nomi, ed ha già tantissime tracce pronte per un anno che promette scintille.