Tags:

lo sfogo liverani lecce serie a

Liverani: “Decisione della Lega senza logica, tutelate solo 4-5 squadre”

di Redazione

Il tecnico: "Decisioni sbagliate, a maggio meno match veri"

Il rinvio delle partite di mezza Serie A continua inevitabilmente a far discutere. Sulla questione si è soffermato in modo ababstanza polemico Fabio Liverani. Il tecnico del Lecce ha commentato la sconfitta per 7-2 contro l'Atalanta parlando anche di ttutta la situazione che si è creata: "Ci sono delle priorità, la salute è la prima, il governo si è espresso per giocare a porte chiuse, la Lega poteva attenersi ma ha scelto diversamente sabato alle 12 e questo non giusto, deve essere super partes e garante di 20 squadre, non solo alcune. Era giusto rinviare l'intero turno, poi la Lega doveva trovare nuove date ma ha già deciso il 13 maggio, ora la data non può essere più cambiata e in alternativa devono essere le squadre d'accordo a cambiare data. Ma alcune gare se ti giochi qualcosa a marzo sono giocate in modo, a maggio in un altro. Chi prepara la partita, non ha più un obiettivo, è normale, se invece questo turno fosse slittato a tutti uguale, sarebbe stato diverso. La Lega deve essere garante di 20 squadre, non di 4 o 5. O giocavano tutti o nessuno. Se non c'era spazio allora dovevamo attenersi alla decisione del governo che aveva scelto le gare da giocare a porte chiuse. Così come ha fatto la UEFA che si è attenuta al governo italiano".