Litiga con il marito perché rincasa tardi per spacciare, arriva la polizia e lo arresta

di Redazione

Operazioni anti droga della polizia a Chiavari e nel Centro Storico di Genova: tre fermi

Litiga con il marito perché rincasa tardi per spacciare, arriva  la polizia e lo arresta

Litiga con il marito perché rincasa tardi per spacciare, nell'abitazione, richiamate dalle urla dei due, arrivano i poliziotti che trovano e sequestrano della droga  e arrestano l'uomo.
È successo a Chiavari. A fermare il pusher sono stati gli agenti del commissariato di polizia che hanno sequestrato 23 grammi di marijuana già suddivisa in dosi e tre bilancini di precisione.

Curioso il fatto che subito dopo gli agenti hanno convocato un ragazzo cliente del pusher che aveva appena acqusitato 10 grammi di marijuana: ma ai poliziotti ne ha consegnati solo 5, "gli altri 5 li ho appena fumati o veduti ad amici" ha ammesso. Lui è stato segnalato alla prefettura come cosumatore.

Sempre nella città del Golfo del Tigullio è stato arrestato un 59enne italiano già noto ai poliziotti fermato dopo avere ceduto alcuni grammi di eroina ad un tossicodipendente.
All’interno dell'appartamento dell'arrestato, nel centro storico di Chiavari, gli agenti hanno rinvenuto circa 40 grammi di eroina, due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento e 260 euro in contanti provento dello spaccio.

Un altro arresto per droga è stato effettuato dai poliziotti del commissariato di Prè nel centro storico di Genova: un 27enne senegalese alla vista degli agenti ha prima cercato di fuggire e poi li ha aggrediti, quindi ha cercato di inghiottire ovuli di cocaina: i poliziotti lo hanno bloccato facendogli sputare 5 grammi di droga, quindi, presumendo che potesse averne ingoiati altri, lo hanno trasportato all’ospedale Galliera dove, grazie ai raggi x, è stato accertato che era riuscito ad ingoiarne altri ovuli.
L'uomo è stato ricoverato ed è tutt'ora piantonato in attesa che espella le dosi di droga.