Tags:

Genova sciopero

Liguria, oggi lo sciopero generale di 24 ore indetto da Cgil e Uil: modalità e presidio a Genova

di Anna Li Vigni

I lavoratori del porto già radunati presso il varco di Ponte Etiopia per organizzare i vari presidi in ambito portuale. Problemi nelle stazioni

Liguria, oggi lo sciopero generale di 24 ore indetto da Cgil e Uil: modalità e presidio a Genova

Sciopero generale contro il governo di Mario Draghi oggi 8 dicembre. Lo sciopero è stato  proclamato da Cgil e Uil con il dissenso della Cisl. Anche in Liguria si fermeranno tutti i settori del lavoro e dell'economia, con esclusione di scuola, sanità pubblica e privata e igiene ambientale.
Cgil e Uil hanno indetto lo sciopero puntando il dito contro i partiti di maggioranza per l’insoddisfacente trattativa sulla riforma fiscale.

AMT SERVIZIO URBANO GENOVA - Il personale viaggiante si asterrà dal lavoro per l’intera giornata, il servizio è garantito nelle due fasce 6-9 e 17,30-20,30. Il restante personale si astiene dal lavoro per l’intero turno (compreso il personale di biglietterie e servizio clienti).
AMT SERVIZIO PROVINCIALE - Il personale viaggiante si astiene dal lavoro per l’intera giornata, il servizio è garantito nelle due fasce 6-9 e 17-20. Il personale delle biglietterie si astiene dal lavoro dalle 9 alle 16,30.
FERROVIA GENOVA-CASELLA - Il personale viaggiante si astiene dal lavoro per l’intera giornata, il servizio è garantito nelle fasce 6,30-9,30 e 17,30-20,30.

TPL SAVONA: Lo sciopero del personale avrà le seguenti modalità: da inizio servizio alle ore 5.00, dalle 8.30 alle 17.30 e dalle ore 20.00 a fine servizio. Saranno garantiti i servizi essenziali:

LOGISTICA -Dalla Liguria sono partiti in 1500  per partecipare alla manifestazione di Milano. Alle 9 si concentreranno tutte le delegazioni del nord in piazza Castello per muoversi in corteo verso piazza Sempione.

PORTO - I lavorartori del porto si sono già radunati questa mattina alle 5 presso il varco di Ponte Etiopia per organizzare i vari presidi in ambito portuale. Le OO.SS in attesa dell’esito dell’incontro che avverrà oggi al Ministero sulla vertenza dei porti del settore dell’autotrasporto confermano l' adesione allo sciopero dei porti previsto per domani. Pertanto, per i comparti porto e autotrasporto lo sciopero potrebbe svilupparsi nell’arco di 48 ore tra oggi e domani.

TRENI - Lo sciopero interesserà anche il personale di FS Italiane, dalla mezzanotte alle 21.00. Nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00) sono previsti i servizi regionali essenziali, consultabili, insieme ai collegamenti nazionali garantiti, nella sezione “Treni garantiti in caso di sciopero” del sito di Trenitalia.

AEREI E TRAGHETTI - Lo sciopero è per un turno lavorativo nel rispetto delle fasce di garanzia che va dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21. Sempre per un turno di lavoro si ferma il personale di navi e traghetti, ad esclusione dei collegamenti essenziali e con le isole minori.

POSTE - Scioperano anche Poste Italiane, garantendo però i servizi essenziali agli sportelli. Così anche le forze di Polizia, anche se non tutti i lavoratori aderiranno.