Genova, mercoledì i taxi in sciopero contro il Ddl Concorrenza

di Alessandro Bacci

"Il nostro settore garantisce un servizio pubblico regolamentato, in cui le tariffe sono certe, visibili e amministrate"

Genova, mercoledì i taxi in sciopero contro il Ddl Concorrenza

Mercoledì 24 novembre anche a Genova tutte le organizzazioni sindacali di categoria, riunite nel Coordinamento sindacale Taxi Genova, aderiscono allo sciopero generale del servizio taxi, proclamato a livello nazionale. I lavoratori si fermeranno dalle 5 alle 22. Al centro della protesta il Ddl Concorrenza e la conseguente deregolamentazione del servizio di trasporto pubblico non di linea. A Genova sono operativi 869 tassisti, 734 dei quali soci della Cooperativa Radio Taxi Genova.

"Il nostro settore garantisce un servizio pubblico regolamentato, in cui le tariffe sono certe, visibili e amministrate, perché stabilite per legge dal Comune. Scavalcare gli enti locali, togliendo loro la competenza sulle tariffe, vuol dire favorire chi vede nel settore trasporti un business e cedere a fredde logiche di mercato un comparto che offre un servizio pubblico essenziale - spiega Attilio Dondero, portavoce del Coordinamento sindacale taxi Genova".

La centrale operativa della Cooperativa RadioTaxi Genova garantirà esclusivamente il servizio minimo in caso di urgenze.