Liguria, il ministro De Micheli annuncia: "Definito il piano di potenziamento treni"

di Redazione

Il gruppo FS ha trovato l'accordo con Regione Liguria e Regione Piemonte per i nuovi collegamenti

Liguria, il ministro De Micheli annuncia: "Definito il piano di potenziamento treni"

"Abbiamo definito insieme al Gruppo FS Italiane e alle Regioni Liguria e Piemonte un piano per potenziare i collegamenti ferroviari nell'area che è stata interessata dal crollo del viadotto dell'Autostrada A6. Trenitalia sta progressivamente mettendo a disposizione dei pendolari posti in più per i collegamenti sulla linea Genova -Acqui (+1.200) e nel nodo ferroviario di Genova (+1.000)". Lo si legge in una nota del ministro alle infrastrutture Paola De Micheli. "Inoltre, da giovedì 5 dicembre è previsto un ulteriore potenziamento sulle relazioni Genova Voltri - Genova Nervi (+2 collegamenti), Genova - Acqui Terme (+2 collegamenti), Genova -Torino (prolungamento di 4 collegamenti) e Savona - Fossano (+8 collegamenti).

Anche chi si sposta fra Genova e Milano avrà a disposizione due collegamenti in più con il nuovo orario invernale 2019-2020, al via da domenica 15 dicembre. Inoltre, da sabato 7 dicembre per chi sceglie il treno anche per svago e turismo sulla linea Torino-Savona-Ventimiglia sono previsti due collegamenti in più nei fine settimana. È allo studio un'ulteriore coppia per facilitare gli spostamenti durante i week end del periodo natalizio".

Secondo De Micheli, "è opportuno sottolineare che, insieme all'aumento dei collegamenti, il Gruppo FS Italiane con Trenitalia sta monitorando costantemente il numero dei viaggiatori sui diversi treni in modo da aumentare i posti a disposizione in base alle effettive esigenze di mobilità. Tutto ciò è stato possibile grazie all'impegno di tutti gli attori coinvolti che in poco tempo hanno messo in piedi un'organizzazione con più uomini e mezzi di Ferrovie fra Liguria e Piemonte".