Il viadotto crollato sulla A6 era già al centro delle indagini di Anac

di Redazione

Il tratto autostradale era stato preso in esame per le spese di manutenzione inferiori a quelle previste

Il viadotto crollato sulla A6 era già al centro delle indagini di Anac

C'era anche il tronco dell'A6 Torino - Savona - di cui un tratto è crollato ieri dopo una frana a causa del maltempo - nell'indagine conoscitiva dell'Anac sulle spese per manutenzione effettuate, o meno, dai concessionari autostradali. Nel documento, in alcuni punti si fa riferimento all'Autostrada dei Fiori e in particolare al tronco dell'A6 Torino-Savona.

Il documento è dello scorso luglio, concernente gli esiti dell'indagine conoscitiva sui concessionari autostradali che avevano realizzato una percentuale di investimenti inferiore al 90% di quelli previsti. L'indagine dell'Autorità ha riguardato il rispetto dei limiti imposti dalla normativa circa le percentuali degli appalti di lavori da affidare a società terze.

Dall'indagine era emerso come le percentuali previste dalle norme non siano state rispettate da una una serie di concessionari, tra cui l'Autostrada dei Fiori: "per il Tronco A6 Torino-Savona il limite non sembra sia stato rispettato per glianni 2015 e 2016. Per il Tronco A10 Savona-Ventimiglia non sembra rispettato negli anni compresi tra il 2009 ed il 2016".